Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

“Perché ho messo il rossetto il giorno della mia mastectomia” di Geralyn Lucas ed. Tea

10 commenti

“Geralyn Lucas, ventisette anni, ha appena passato l’esame da giornalista e conquistato il lavoro dei suoi sogni, quando le viene diagnosticato un tumore al seno. Cadere nella disperazione è inevitabile. Anche perché ci sono troppe questioni che nessuno vuole discutere con lei, nemmeno il marito che è un medico: come sarà la mia vita dopo la cura? Sarò ancora attraente? Potrò avere dei bambini? Domande sacrosante, ma la questione più urgente, e Geralyn ne è ben consapevole, riguarda la nuda sopravvivenza. Ed è sorprendente, e incoraggiante, scoprire come Geralyn sappia far fronte alle proprie paure, come riesca a prendere le decisioni giuste. Il suo è un racconto insolito, impetuoso, aperto e toccante.”
 
Non si può dire “sì mi è piaciuto” o “no, non mi è piaciuto” di libri come questi. Sono storie vere e pertanto possiamo solo prenderle come tali e semmai dire “sì, mi ci rivedo” “no, non so che cosa voglia dire per me” eccetera.
E’ l’ennesimo libro che leggo sulla bestiaccia, è l’ennesima storia di una “collega”.
Molte volte esaspera certe situazioni, altre volte ne banalizza alcune. Ma ognuno vive la propria storia col proprio carattere, col proprio io. E non si può giudicare.
Io ho vissuto tutta questa brutta faccenda diversamente dall’autrice, ma non per questo posso dire che questo libro non mi abbia lasciato niente.
Soprattutto la speranza di avere un giorno anch’io dei figli… Ecco, questo lo vorrei tanto davvero.
La bestiaccia mi ha tolto tanto, troppo. Pian piano mi riprenderò alcune cose, mentre altre, ahimé, non me le restituirà più nessuno. Spero che la maternità sia ancora una cosa che potrò avere… un giorno…
Annunci

10 thoughts on ““Perché ho messo il rossetto il giorno della mia mastectomia” di Geralyn Lucas ed. Tea

  1. Io ho appena visto il film, venerdi scorso. Che dire… l’ho trovato un filino superficiale, ma come messaggio va bene. Magari il libro sara’ meglio.

  2. @catosta: il film!?!?!??!?!? Non sapevo che avessero fatto anche il film! Ma è uscito al cinema o in tv? Oppure l’hai preso in dvd? Cavoli… non lo sapevo davvero… Vorrei tanto vederlo…

  3. ciao,

    ti ho scritto in PVT, quando hai un attimo…
    un bacio grande
     

  4. è morto ieri l’autore del libro che più ho sentito mio nei giorni più pesanti della malattia di mio padre. Era un giornalista di repubblica e aveva un mieloma multiplo. Dentro di me rimane l’ironia di un malato che intitola un libro "A parte il cancro, tutto bene" e il sottotitolo "io e la mia famiglia contro il male"

    Un abbraccio

  5. @biondaapezzi: sto leggendo quel libro!!! L’ho quasi finito! Oddio, ma non sapevo che fosse morto ieri… Cazzarola… Sono senza parole…

  6. E’ uscito e pure da un bel pezzo. Io l’ho visto in tv, ma non in Italia.
    Il titolo originale e’:  Why I wore lipstick to my mastectomy.

  7. Ciao Anna Lisa (giusto?) anche a me non ha convinto completamente il libro della Lucas. Ma cerco di leggere praticamente ogni cosa che viene scritta da "colleghe" o "ex colleghe", anche perché pure io avrei il mio libruccio quasi pronto… Sul blog ho iniziato a scrivere quattro anni fa il mio secondo incontro ravvicinato con il cancro, diciamo che ho fatto un po’ da apripista. Se non ti dispiace ti ricontatterò per un progetto che forse potrebbe interessarti.

  8. @catosta: grazie mille!!! E grazie anche per il messaggio in PVT! Un bacio gigante.

    @giorgi: in bocca al lupo per il tuo libro allora!!! E fammi sapere quando esce che voglio assolutissimamente leggerlo!!! E appena mi sarà ora sono un po’ di corsa!). E ricontattami per qualunque cosa, progetti e non! Baci baci. 😉

  9. Ma con grande piacere! E spero di essere stata di aiuto. 🙂

  10. Ho subito anch’io una mastectomia.Il seno rappresenta la femminilità della donna,perderlo è come sentirsi mutilata, ho un estensore, ma non sarà mai più come prima. Mi dicono di pensare alla salute, una parte di questa la malattia la portata via, spero solo di riavere la normalità, e non sentirmi in imbarazzo ogni volta che qualcuno mi guarda,la differenza di seni è notevole.Se qualcuno ha gia fatto l’intervento mi faccia sapere com’è andato e che ha operato.Un abbraccio a tutte le donne che come me stanno lottando contro questo mostro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...