Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

Un sabato STRA-ordinario

4 commenti

Ha nevicato.
Tanto, tantissimo.
Erano anni che non nevicava qui da noi. Ed è una meraviglia assoluta.
Mi sento una bambina a guardare la neve cadere. E’ una cosa che mi fa emozionare da morire.

E così sabato pomeriggio sono andata un po’ in collina (dove c’era mooooooooolta più neve che qui)  a sprofondare con i piedi nella neve altissima e a fare a pallate!
Con chi?
Da sola!!! 🙂
Troppo figo!
Mi son divertita da pazzi!
Facevo delle palle di neve giganti e poi le tiravo più lontano possibile… mi sono proprio scaricata!
Poi son tornata a casa, ho montato la Mamy in macchina e l’ho portata anche lei lassù a vedere quello spettacolo. E lei si è dimostrata ancora più bambina di me… Meraviglioso!

Poi l’ho riportata a casa e io sono andata a bere una cioccolata calda con un mio amico di Padova. Non c’è cosa più godereccia di una cioccolata calda quando fuori la temperatura è sotto zero!

Dopo a casa, doccia, cambio medicazione (eh già… la mia ferita non va certo trascurata!), vestita, truccata, improfumata e… via, a cena col Mejor e il mio amico di Padova! Chiacchiere e risate a go-go!

Poi sono andata a prendere il caffè a casa di Lady Mafalda & boyfriend che avevano organizzato una cena di Natale con altri amici ed è stato molto pacevole rivederli tutti! Altre sane risate e sane chiacchiere… che non guastano mai!

Poi, verso mezzanotte, sono andata a casa della Figliaminore. Peccato che, con sei gradi sotto zero, il cancellino di casa sua si fosse ibernato. E così, impossibilitata ad entrare, l’ho salutata dalla finestra e… buonanotte! 🙂

Son tornata a casa e col mio bel pigiamone di pile mi sono infilata sotto le coperte a leggere un ottimo libro.
All’una di notte mi suona il cellulare: il mio AmicoAlto.
"Sei a letto? Dormi?"
"Sono a letto, ma non dormivo, leggevo un libro. Vieni!"

E così siamo stati fino alle quattro di notte a chiacchierare nel "tugurio" di casa mia, con una piccola interruzione per uscire a comprare le sigarette. E’ stato piacevolissimo. Uno scambio reciproco di confessioni, sogni, dubbi, paure, certezze e incertezze. Troppo bello!

Un sabato così non ha prezzo.

Annunci

4 thoughts on “Un sabato STRA-ordinario

  1. brava annetta. tira un po’ di pallazze di neve anche per me!!!

  2. Direi veramente spettacolare 🙂

    Ed assolutamente meritato.

    Un bacio

  3. … unica nota negativa: le sigarette!
    Ciao Martina

  4. Lady Mafalda è un nick bellissimo.

    Topo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...