Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

“La ragazza delle arance” di Jostein Gaarder ed. TEA

4 commenti

“Georg Roed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla. Un giorno trova una lettera che suo padre Jan gli aveva scritto prima di morire – quando Georg era ancora molto piccolo – e che aveva poi nascosto nella fodera del passeggino, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre racconta la storia della <<Ragazza delle arance>>, da lui incontrata per caso su un tram di Oslo. Una storia misteriosa, fatta di molti sguardi e pochissime parole alla quale Georg si appassiona immediatamente e che sembra riguardarlo sempre più da vicino. Un film quasi muto che Jostein Gaarder, a poco a poco, fa parlare con una musica lieve, quasi una fantasia fra memoria e presente in cui le voci del padre e del figlio finiscono con l’intrecciarsi a creare un’unica riflessione sul valore dell’esistenza umana e sulla sua bellezza.”

Un libro che mi è stato regalato e che ho letto tutto d'un fiato da quanto è appassionante.
E' avvincente, commovente, assolutamente da leggere!
Ve lo consiglio.

Annunci

4 thoughts on ““La ragazza delle arance” di Jostein Gaarder ed. TEA

  1. ohhhh! gaarder! ricordi di tardo-adolescenza…ma no, questo non mi pare di averlo letto…rimediero' :)un bacios.

  2. Grazie per la segnalazione

  3. Gaarder ha la capacità di toccare l'animo e con questo libro ha colpito nel segno.

     

    Se ti può interessare io ho creato un sito su Gaarder, amandolo, buona navigazione.Chiara

  4. dimenticato il sito… testaccia 😛http://www.josteingaarder.netsons.org/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...