Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

“Il prima e il dopo. Quando la mia storia diventa la tua storia” di AA.VV. ed. Baldini Castoldi Dalai

11 commenti

“Europa Donna, Movimento di opinione europeo per la lotta al tumore al seno, attualmente presente in 40 Paesi paneuropei, è attiva al fine di richiamare l’attenzione sulle problematiche inerenti il tumore al seno attraverso azioni di sensibilizzazione, lobby e informazione. Tra le attività principali del Forum Italiano figura l’informazione su questa malattia utilizzando proprio il linguaggio delle donne, coinvolte in prima persona, e delle persone loro vicine toccate da questa esperienza. Le parole si caricano così di emozioni, di un vissuto personale fatto di paure, speranze, dolori e gioie che permettono di superare barriere psicologiche indotte da una non corretta conoscenza della malattia. Per questo motivo è nato il concorso letterario Il Prima e il Dopo, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, e aperto a tutti coloro che hanno vissuto, direttamente o indirettamente, l’esperienza del tumore al seno.
In questo volume sono raccolti i dieci racconti e le dieci poesie più significative, ma non solo, compaiono anche importanti contributi: a partire dal fondatore, Umberto Veronesi, e dai rappresentanti stessi che lavorano all’interno del movimento, a importanti saggi che illuminano la complessità di questa malattia per arrivare a una nutrita sezione di opere di poetesse americane, con testo a fronte. A metà tra informazione, vita e poesia, c’è il forte intento di avvicinare alla lotta al tumore al seno attraverso l’esperienza. Sorprende la forza, l’intensità delle parole, di chi ha raccolto e raccoglie ogni giorno questa sfida e non si stanca di dar voce, nonostante il dolore e la paura, all’amore.”
 
Di cancro se ne parla in tv, se ne parla in rete.
Sono stati scritti tantissimi libri e tantissime storie su questa malattia.
Ci sono i blog, ovvio e tempo fa mi è capitato di leggere un libro a fumetti sul cancro.
Ora mi è capitato questo libro che è la testimonianza che sul cancro si possono scrivere anche delle poesie, delle belle e profonde poesie.

Annunci

11 thoughts on ““Il prima e il dopo. Quando la mia storia diventa la tua storia” di AA.VV. ed. Baldini Castoldi Dalai

  1. Ciao, ho appena visto un servizio delle Iene di Giulio Golia su una sostanza estratta dal veleno di Scorpione, attiva contro il cancro, soprattutto contro il cancro al seno e al polmone. Tale farmaco si trova a Cuba ed è acquistabile via internet. Sono state condotte diverse ricerche a riguardo, ma nessuna pubblicazione scientifica. Tuttavia chi lo prende (italiani, non solo cubani) ha riscontrato dei netti miglioramenti, e si trattava di pazienti con metastasi multiple su cui la chemio non aveva avuto effetto. C'è chi, pur prendendolo, non ha abbandonato le terapie tradizionali, e chi invece le ha abbandonate. In entrambi i casi, hanno riscontrato miglioramenti. Si parla comunque di miglioramenti, a volte anche di contenimento della malattia, non proprio di guarigione completa.Se metti "veleno di scorpione" su google trovi una miriade di link. Ad ogni modo ti consiglio di cercare il servizio sul sito delle iene.Appena ho visto il servizio ho pensato a te. Mio fratello è morto quasi 5 medi fa per delle metastasi al polmone. Forse una cosa del genere non gli sarebbe servita ma fatto sta che io l'ho scoperto solo adesso e mi sento abbastanza un verme. O qualcosa di simile.Ad ogni modo spero che la cosa possa servire a te.Ti seguo sempre, ogni tanto commento ma non firmo mai.Un bacione.Però ti ho aggiunta come amica su aNobii.

  2. anch io ho visto il servizio delle iene,ti ho mandato il link ma ho visto che anche qualcun altra ha pensato a te…io voglio poter fare qualcosa per mia mamma e nei miracoli nn ho mai smesso di crederci…so che anche per te è così.ale

  3. Ciao, sono la prima che ti ha scritto. Mi correggo, non è acquistabile via internet ma devi proprio andare a Cuba…. 

  4. Il medicinale si chiama escozul cerca notizie su google ti abbraccio

  5. Ciao Anna Lisa…Un bacione :*

  6. STIAMO ASPETTANDO TUE NOTIZIE. SIAMO IN PENSIERO.

  7. @all: grazie a tutti!!! Ho visto il servizio e… mi fa "gola"!!! Sarebbe proprio da provare… Potrebbe essere un buon pretesto per fasrsi un viggetto a Cuba!!! Se però, nel frattempo, qualcuno ci dovesse andare…. FATEMELO SAPERE!!!

  8. Solo la tipa del commento uno. Anche mia zia ha un cancro al seno e anche lei è incuriosità dalla cosa. E' vero che dice che devi recarti di persona ma Giulio Golia è andato a prenderlo a nome di un altro… quindi non ha fatto la visita…. Quindi sarebbe tipo da fare una colletta per il viaggio e mandare una sola persona per più persone, magari una che parli spagnolo. Ovviamente bisogna capire se si può fare e qual'è il numero massimo di farmaci che una singola persona può portare via. 

  9. Ciao Anna Lisa,è la prima volta che scrivo, spero davvero non ti dispiaccia. Ti seguo da un po', ho trovato il tuo blog un po' per caso quando credevo che mia nonna avesse il cancro. Comunque non ho più smesso di leggere quello che scrivi. Io ho 17 anni, e mi chiamo Anna, senza Lisa. Frequento il liceo scientifico e ho il sogno di studiare medicina. Vabbè, a te queste cose giustamente non interessano…:) Mi sono permessa di lasciarti un commento, perchè ci tenevo a farti sapere che ci sono anch'io a fare il tifo per te. Lo so, io sono solo una ragazzina, e della vita non so niente. Non so niente della malattia che tu affronti, delle difficoltà che ci sono dietro. Posso solo immaginarlo… e anche se lo immagino e basta mi fa male, quindi chissà quanto fa soffrire te. Vorrei poterti dire tante cose…cose come "ce la farai, continua a combattere". Ma non credo tu abbia bisogno dei miei banali incoraggiamenti. Quindi provo a dirti un'altra cosa, che forse per te non avrà valore, ma sento che è importante dirtela. Voglio dirti che la tua forza è qualcosa di incredibile, che la tua forza mi fa credere in qualcosa di più. Mi fa credere che le persone possano combattere battaglie e vincerle. Vorrei tanto fare qualcosa di più, anche qualcosa di piccolo e stupido per farti capire che credo in te. Ma siccome non posso…ti lascio questo messaggio qui. Ti lascio un po' del mio affetto, per farti capire che ti sono vicina. per quel che vale quindi, Anna Lisa…ti mando un bacio e un augurio di felicità…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...