Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

Invalidità & co.

24 commenti

Visti tutti i commenti e visto che son stata un po' vaga nel mio post precedente, mi sembra il caso di fare questa precisazione.
Quando mi è stato diagnosticato il tumore al seno ho ottenuto l'invalidità dell'80% (vi risparmio il racconto della visita medico legale della ASL, vi basti sapere che una delle domande fu "signorina, ma perché ha fatto domanda di invalidità? Ma va beh, tralasciamo…).
L'80% non dà diritto a neanche un euro.
Purtroppo però la malattia è peggiorata e così ho chiesto l'aggravamento ottenendo l'invalidità del 100% e un assegno mensile di 250 euro visto che il mio reddito è uguale a zero.
Quindi in questo non sono stata molto precisa e sincera: lo Stato mi aiuta. Ogni mese percepisco la bellezza di 250 eurini… che son sempre meglio di un cazzotto in un occhio.
Non contenta però (certo, sono proprio attacata ai soldi io eh?!) ho fatto domanda di accompagnamento. Son stata chiamata per la visita medico legale e dopo un po' ho ricevuto la risposta: accompagnamento negato.
Perché direte voi?
Prima lo davano a CHIUNQUE facesse chemioterapia, a CHIUNQUE avesse problemi di natura oncologica.
Eh, infatti, prima, adesso non più.
Adesso sono molto più restrittivi, più rigidi e quindi l'accompagnamento ti spetta solo se dimostri di dipendere in tutto e per tutto da una persona che ti lava, ti mette a letto, ti alza, ti veste… e, ringraziando il cielo, io non sono in queste condizioni. Mi faccio aiutare, ma non dipendo completamente!
E quindi c'è poco da fare. Ho chiesto a tutti: patronati, avvocati, medici-legali… Purtroppo dal 2009 la faccenda è più rigida e se prima davano l'accompagnamento a cani e porci, adesso non lo danno più a nessuno.
Allora che cosa ho fatto?
Dal versante ASL mi sono spostata al versante INPS.
Peggio che mai.
Quali sono i requisiti per avere un assegno dall'INPS? Ve la faccio breve: aver lavorato (e quindi aver versato contributi) almeno tre anni negli ultimi 5. Benissimo, io ho SEMPRE lavorato, l'assegno mi spetta!
NO! Perché molti dei miei contratti negli ultimi 5 anni erano Co.co.co o Co.co.pro. che, giustamente, non rientrano nel computo.
Quindi niente, non mi spetta nulla e il fatto che ora io non possa lavorare all'INPS non gliene frega un cazzo.

So che tutto questo sembra impossibile, allucinante, ma è così.
Ho chiesto, mi sono informata, ma non c'è niente da fare: 250 euro sono la cifra che mi spetta per vivere.

Annunci

24 thoughts on “Invalidità & co.

  1. Giusto oggi mi è arrivata la raccomandata dell'INPS che  " invita" mio figlio alla visita: notare bene che mio figlio ha una invalidità al 100 %, definita "totale e irreversibile" e la sua patologia rientra fra quelle che NON DOVREBBERO essere sottoposte a revisione.Appunto …non dovrebbero!Nonostante ciò periodicamente lo richiamano e ci invitano a presentare la documentazione relativa.
    Che loro hanno da moltissimi anni,ovviamente.
    Che dirti? Che spesso e volentieri mi arrivano istinti omicidi?
    Un abbraccio cara

  2. maledizione, maledizione e maledizione!!!!! Queste cose non mi fanno arrabbiare, MI MANDANO IN BESTIA!!!!!! Ma si può una cosa simile? no, non si può! Anna Lisa, perdonami, sono io che ho sollevato la questione ma credevo che questo fosse più o meno l'unico settore in cui in Italia la legge era giusta. Appunto! Allora cambiamola no? GRRRRRRRRR
    ciao
    Vale

  3. non ho parole.
    Che schifo
    sononera che fa sempre il tifo per te, è piu' nera che mai (appunto mi chiamo sononera) e pensa che dovresti avere almeno 2500 euro al mese , mica 250.

  4. Mannaggia… non mi stupisce la cosa, però.
    Ho un amico che è in carrozzella per la sclerosi multipla (da cui non mi risulta che si guarisca) e anche lui, come il figlio di nevepioggia, ha dovuto rifare la trafila per l'invalidità bla, bla, bla.
    Grazie ai falsi invalidi…
    Certo 250 euro sono pochini per un'invalidità totale…

  5. E' proprio così. Sembra impossibile, ma non c'è niente da fare. Hai ragione, avete ragione ad arrabbiarvi. Soprattutto quando si sa ed è documentato che nel nostro Paese gli sprechi sono davvero tanti. La legge sull'invalidità è stata promulgata proprio per ridurre gli sprechi. Perchè è vero che ci sono tanti, troppi finti invalidi. Ma, come al solito, si è agito a colpi di mannaia. Prima era troppo facile ottenere l'accompagnamento. Adesso non lo danno a nessuno, a meno che sia moribondo (così fanno bella figura con poco) o con una invalidità talmente grave da non essere in grado appunto nemmeno di lavarsi, vestirsi ecc. ( e mi viene da commentare: cosa ci fai con 400 euro al mese se hai bisogno di assistenza continua?). Ma questo Governo è avvezzo ai colpi di mannaia. Basta analizzare cosa hanno fatto con i trasferimenti ai Comuni, con la scuola e con la sanità. Solo ed unicamente colpi di accetta, l'un per l'altro, senza criterio, senza entrare nello specifico. E questi sono i risultati: nemmeno tu hai diritto ai quei due soldi dell'accompagnamento. Che schifo, CHE SCHIFO! Milva

  6. Essere onesti non paga!!

    Confesso che, pur facendomi schifo, probabilmente mi sarei posta alla visita come non autonoma.

    Non si pagano le bollette, l'affitto e la spesa con la comprensione.

    Un abbraccio.

    chicca

  7. Cara Anna Lisa, grazie per aver precisato. Comunque sono e resto molto arrabbiata, perché con la scusa dei falsi invalidi questo governo ha dato una mazzata micidiale ai veri invalidi e alle loro famiglie.

    Ed è uno vero schifo, ma chi vuoi che ne parli, chi se ne deve occupare, se sono tutti occupati a parlare di Ruby e del legittimo impedimento?

    Una delle voci migliori che scrive articoli sui diritti dei disabili calpestati in tutti i modi è quella di Franco Bomprezzi.

    E ha ragione lui:
    2010 L'anno orribile degli invalidi veri.

    Ma tanto non importa a nessuno e i gran signori della politica possono gongolare sui miseri 4 soldi risparmiati tagliando tutto con una scure, alla cieca. Ma che importa, tanto loro i soldi ce li hanno…

    Rosie furiosa.

  8. Ti chiedo scusa Anna Lisa, non è che ti facessi ingenua, però pensavo proprio che lo Stato ti avesse negato anche il MINIMO.
    E ti chiedo scusa, e chiedo scusa a tutti per il commento banale e politicizzato ma se penso alle cifre a tanti zeri degli stipendi e ai priviliegi dei parlamentari che non fanno niente per cambiare questo paese beh allora un bel vaffanculo a quest'Italia che di solidale e altruista non ha proprio niente.
    E meno male che l'ha detto lui che aiuta i giovani in difficoltà.
    Un abbraccio Anna Lisa cara, ti prometto che nel mio piccolo cercherò di fare in modo che le cose siano migliori.

  9. Scusa anche me per aver postato il link sull'invalidità civile. Avevo pensato che non avessi fatto la richiesta o che qualcuno ti avesse, erroneamente, detto che ne avessi diritto neanche a quella. Mi dispiace dunque, come mi dispiace che la cifra che percepisci sia così bassa e che, ancora una volta, la politica sia incapace di rapportarsi alla realtà e di essere attenta e severa in modo equilibrato. In questo Paese mi sembra che si ragioni per estremi e mai (dico mai) per vie di mezzo. Mi dispiace veramente.

    Off Topic: Mi associo anche a tutti coloro che – nei commenti al post precedente-  ti incoraggiavano a pubblicare il libro ed anche il metodo che ti è stato suggerito (l'auto pubblicazione con ilmiolibro.it) è interessante, anche dal punto di vista di eventuali guadagni che andrebbero direttamente a te e ai quali , ne sono certa, saremmo felici di contribuire in tanti comprando e promuovendo il tuo libro.
    Semmai decidessi, sappi che hai  qui a disposizione un correttore di bozze aggratis.
    Ti abbraccio forte. 
    V.

  10. Scusa anche me per aver postato il link sull'invalidità civile. Avevo pensato che non avessi fatto la richiesta o che qualcuno ti avesse, erroneamente, detto che non avevi diritto neanche a quella. Mi dispiace dunque, come mi dispiace che la cifra che percepisci sia così bassa e che, ancora una volta, la politica sia incapace di rapportarsi alla realtà e di essere attenta e severa in modo equilibrato. In questo Paese mi sembra che si ragioni per estremi e mai (dico mai) per vie di mezzo. Mi dispiace veramente.

    Off Topic: Mi associo anche a tutti coloro che – nei commenti al post precedente-  ti incoraggiavano a pubblicare il libro ed anche il metodo che ti è stato suggerito (l'auto pubblicazione con ilmiolibro.it) è interessante, anche dal punto di vista di eventuali guadagni che andrebbero direttamente a te e ai quali , ne sono certa, saremmo felici di contribuire in tanti comprando e promuovendo il tuo libro.
    Semmai decidessi, sappi che hai  qui a disposizione un correttore di bozze aggratis.
    Ti abbraccio forte. 
    V.

  11. Non ho parole, Annina…davvero non ne ho, ma sappi che posso capirti e le umiliazioni nelle visite d'invalidità (sì, perchè di quelle si trattano!!) le ho subite anch'io durante le mie…

    Non capisco perchè i medici abbiano dimenticato cosa sia il "giuramento d'Ippocrate" e, rigidità o meno, dinanzi all'evidenza non si può fingere di non vedere…

    E' scandaloso…è tutto dannatamente scandaloso e schifoso…

    Mi spiace, mi spiace davvero…
    Quanto al libro, pensaci Anna Lisa…pensaci…secondo me potrebbe essere un'ottima cosa…

    Un bacione
    La Prof

  12. QUAL'è IL TUO IBAN?
    è solo un prestito ma volentieri
    Lory Bo

  13. mia cognata vive  (??) anche lei malata, ma non invalida al 100% con la tua stessa pensione d'invalidità: il comune le paga le bollette e le da  un bonus per una spesa gratuita di tanto in tanto ed ovviamente l'aiutiamo anche noi. Non so come funziona, ma prova ad informarti presso il comune di residenza, non si sa mai qualche piccolo spinto: oggi come oggi tutto fa comodo

  14. non ho parole.

    Non ce ne sono

  15. Viviamo in un paese in cui non c'è più nessun rispetto per le persone!
    Il governo continua a tagliare i servizi essenziali.
    La televisione  cerca in tutti i modi di rincretenirci.
    E' una situazione scandalosa ed è ancora più scandaloso che noi cittadini ancora tolleriamo tutto ciò!
    Giusto per farti fare una risata: hai provato a chiedere aiuto al nostro amato presidente del consiglio? Pare sganci assegni a tutte le persone in difficoltà?
    Scusami per questo tentativo, piuttosto misero lo riconosco, di sdrammatizzare ma sono veramente inc…..issima per queste offese continue alla mostra dignità di cittadini onesti e soprattutto di noi donne che tutti i giorni lottiamo nella quotidianità.
    Ti abbraccio forte forte Ornella

  16. Sai a chi danno l'accompagno? Alle persone che hanno una prognosi infausta, insomma che non andranno avanti a lungo e che quindi non faranno sborsare troppi soldi allo Stato. A mio padre, per esempio, l'avevano data, anche se aveva la sua bella pensione e certamente non versava in difficoltà economiche (ma l'indennità di accompagno è indipendente dal reddito). I soldi sono arrivati un paio di mesi dopo la sua morte, come se ci avesse fatto un bel regalo di natale.
    Quello che puoi fare però credo sia iscriverti al collocamento nelle categorie protette (ma forse lo hai già fatto..) 
    Tesoro, questo post deve essere pubblicato anche su Oltreilcancro.it. Se vuoi che materialmente lo faccia una di noi ti prego di farcelo sapere.

    Per quanto riguarda il libro, la mia esperienza con Ilmiolibro.it è sicuramente positiva (ma non posso dire di averci guadagnato…) però tu, con le tantissime persone che ti seguono e che conoscono la situazione, potresti anche guadagnarci qualcosa. 

    Mi unisco a tutte le invettive degli altri commenti contro il governo e contro un presidente del consiglio che fa il "benefattore" nel modo che sappiamo, mentre vengono tagliati tutti i finanziamenti per le politiche socio-sanitarie. 

    Un abbraccio grande
    Giorgia

  17. che schifo!!!
    IrenA

  18. E' una tristezza, non ci sono parole.
    Anche io ti consiglio di scrivere, per arrotondare un po'. Però…tra di noi lo possiamo dire, ripercorrere la tua storia, mentre ci sei ancora in mezzo, non è esattamente una passeggiata dal punto di vista emotivo. Ecco, se pensi che prendere in mano il tuo blog per farne un libro sia un po' pesante, ti consiglio di mandare un curriculum con i tuoi successi come web writer ai vari giornali e portali che parlano di questioni femminili, costume e cocietà, ecc. Tu scrivi benissimo, fai delle recensioni eccezionali, e non è assolutamente detto che debba solo parlare di cancro. Io, per esempio, ti leggerei sempre!

  19. Capisco perfettamente: tutte queste restrizioni idiote sono il gradito lascito dei tempi di "vacche grasse", quando senza controllare una mazza una pensioncina non la si negava a nessuno… ora fanno le pulci anche a chi ha palesemente bisogno e non sta nè chiedendo l'elemosina nè cercando di campare a sbafo!
    Solo due esempi: il padre di una mia amica, cui anni fa hanno dovuto amputare una gamba per un tumore. Ogni tot deve fare la visita periodica per vedere se è ancora invalido. Manco fosse figlio d'una lucertola…
    E mio cognato: s'è ammalato di cancro a 20 anni, fortunatamente l'ha spuntata, ma quando s'è informato per sapere se aveva diritto a qualcosa dall'INPS gli hanno dato la risposta che hai avuto tu. Peccato che a 20 anni, diplomato, pur avendo iniziato a lavorare subito dopo la maturità i 3 anni di contributi se li sognava… essendo, oltretutto, ancora appredista (e quindi con versamenti INPS ridotti)! Insomma, è stato scemo lui ad ammalarsi in quel momento, avrebbe dovuto "aspettare" qualche anno prima di farsi venire un tumore… secondo questi geni.
    Indignata e solidale,
    Shunrei

  20. di tutto questo dobbiamo anche ringraziare tutti quelli che hanno usufruito di vari assegni senza averne diritto…..
    Mi piacerebbe che certe persone vivessere anche solo per un mese con 250 euro….
    Un bacio
    Lara

  21. Purtroppo è proprio come dici tu…
    Quando andai a fare la visita per l'invalidità ebbero persino da ridire perchè avevo i capelli e questo, secondo loro, mi rendeva meno malata…e di accompagno non se ne parlava neanche!

  22. Mi vergogno!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...