Ho il cancro. Il blog di una malata coccolata, viziata, amata, fortunata

Ora che sono viva

40 commenti

Stare accanto ad un malato di cancro è estremamente difficile.
Io lo so, l'ho capito.
Noi siamo malati, ma chi ci sta accanto è una vittima allo stesso modo.
Io per prima, giuro, non so se sarei in grado di affrontare la malattia di un'amica. Mi troverei in difficoltà.
Sì, perché non sai che cosa fare, che cosa dire, come comportarti. Hai paura di essere inopportuno, di sdrammatizzare troppo o di rattristare troppo.
E' difficile, lo so.
Ma il malato di cancro ha bisogno di persone vicine, ha bisogno di affetto.
E io ringrazio tutte le persone che in questo fine settimana mi sono state vicine: "Qualcuno" e la mamy, ovviamente, ma anche le mie amiche Babybaby, Dany, Giuliadottore che, fisicamente sono venute a trovarmi, i miei zii, mia cugina, ma anche tutti gli amici – vicini e lontani – che con i loro pensieri, i loro sms, le loro mails, hanno alleggerito le mie giornate difficili.
E grazie anche ai lettori dei miei blog per tutti i commenti che mi lasciano e le mail che mi inviano.
Grazie, con tutto il mio cuore.
Grazie, perché se da oggi sento che posso cominciare a recuperare un po' è anche grazie a loro, all'amore e alla forza che mi donano.
Mi piacerebbe che tutti i malati di cancro avessero un "cancro-club d'aiuto" come il mio. Lo vorrei tanto.

E vi lascio con questo brano che mi ha gentilmente inviato un lettore del blog.
Nn voglio rattristare nessuno. So che sono vicina alla morte come chiunque altro.
Non voglio far la predica a nessuno. So che non ne ho nessun diritto.
E' un modo per esprimere il mio pensiero utilizzando, però, parole altrui (più adatte di quelle che potrei trovare io).

Ora che sono viva

Preferisco che tu condivida con me qualche minuto
ora che sono viva,
che non una notte intera quando sarò morta.

Preferisco che tu accarezzi soavemente
la mia mano ora che sono viva,
piuttosto che adagi il tuo corpo sul mio cadavere
quando sarò morta.

Preferisco che tu mi faccia una breve chiamata
ora che sono viva,
invece di intraprendere un lungo viaggio
quando sarò morta.

Preferisco che tu mi regali un fiore
ora che sono viva,
che non una corona di fiori
quando sarò morta.

Preferisco che tu elevi a Dio una breve preghiera
ora che sono viva,
che non una messa cantata
quando sarò morta.

Preferisco che tu mi dedichi anche un solo accordo di chitarra
ora che sono viva,
che non una commovente serenata
quando sarò morta.

Preferisco che tu mi reciti una semplice preghiera
ora che sono viva,
che non belle parole sulla mia tomba
quando sarò morta.

Preferisco anche i più piccoli dettagli
ora che sono viva,
che non grandi manifestazioni di affetto
quando sarò morta.

(tratto da: Arnaldo Pangrazzi, Vivere il tramonto. Paure, bisogni e speranze dinanzi alla morte, (Il Sole a Mezzanotte), Edizioni Erickson, 2006 Gardolo – Trento, p. 101; http://www.erickson.it )

Annunci

40 thoughts on “Ora che sono viva

  1. Ciao Anna Lisa
    Benedico il giorno in cui ho scoperto il tuo blog e mi dispiace di avere cominciato a postare i commenti con un certo ritardo. Ma, come hai scritto, avevo tanta, tanta paura di essere banale, inopportuna, insensibile.
    Sto ricevendo tanto; stai dando tanto a ognuno di noi.
    Un abbraccio e una dolce serata.
    Palma

  2. Sono capitata qui per caso, anche se credo che per caso non accada mai nulla. 
    Meravigliosa terra, il tuo blog.
    Non mollare. 
    MAI.
    Da oggi però mi troverai spesso qui… 😀

  3. Anna Lisa sei un'ispirazione..

  4. Preferisco averti conosciuta. Sei un grande tesoro. Milva

  5. Ciao Anna Lisa!
    Penso che il ritrovarsi malati (ma in fase di guarigione!) porti ad una consapevolezza del tutto nuova sia del tempo che delle cose che davvero contano (".. nella vita, spesso le cose piu' semplici sono le piu' importanti"  aforisma non mio ma che condivido pienamente), e le tue parole mi spronano a non perdere tempo e a vivere in modo intenso il mio tempo libero.
    ..forse mi troverai banale, ma a me il concetto sopra esposto sta diventando sempre più chiaro, e mi aiuta!
    Gli effetti delle tue cure stanno giovando anche a qualche tuo lettore:grazie!
    Un caro saluto da Alessandro S.
    ..e mi raccomando: riprendidti in fretta!
     

  6. come sempre, grazie. davvero.

  7. Ti leggo da un pò ed ogni volta riesci ad emozionarmi… Sei speciale, sei davvero l'amica che chiunque sarebbe orgoglioso di avere.
    Ti penso e prego per te… perchè tu possa essere felice, sempre sempre.
    Nicla.

  8. Meravigliosa e più che reale… tanti, troppi lo capiscono troppo tardi.

    Un abbraccio enorme, amica mia

  9. Ciao Anna Lisa,
    sono io che devo ringraziarti,,dal momento che ti ho conosciuta mi ha aperto gli occhi…. ogni volta che leggo il tuo blog mi dai grandi insegnamenti. Forza grande guerriera!!!
    Silvia N

  10. Sei pura emozione. E mi fai sempre un pò piangere. Uff..sononera che non riesce a loggarsi…ari-uff

  11. Dopo il temporale arriva sempre il sole..non puo’ piovere per sempre..abbi fede e non mollare.. Simona dalla puglia

  12.  preferisco dirti grazie per quello che sei, per il bene che fai, per la luce e il calore che irradi. 

  13. Concordo con ziajaca ….
    Un abbraccio

  14. Grazie, grazie per tutto quello che riesci a trasmettere! Angela

  15. Ora che sei viva hai vita da vivere e amore da dare e ricevere. Ogni tua parola è un regalo, una lezione, una carezza, una luce, una lacrima, un sorriso. Hai ragione, stare accanto ad un malato di cancro è quasi più difficile di esserlo. Per aver provato entrambe le condizioni posso dirlo, è così. Per questo chi è malato ha pure l'incombenza di far capire ai propri cari che cosa vuole, di cosa ha bisogno per alleviare la fatica, il dolore e soprattutto la paura. Non smettere di esprimere il tuo pensiero, aiuta te stessa e chi ti sta accanto. Ti stringo forte ora, che sei viva, che siamo vive.
    Giorgia

  16. Penso ci sia un disegno per tutto….ma avere scoperto il tuo blog in questo moimento difficile ( sono nelle tue stesse condizioni) mi ha fatto rinascer.
    Appena avrò tempo ti scriverò in mail per raccontarti tutte le cose che abbiamo in comune, anche il nome della malattia: da un anno ci convivo e ci lotto e lo chiamo THE BESTion.
    ciao
    MARILENA

  17. Cara Anna Lisa
    stasera hi scritto questa mail a mia sorella e volevo condividerla con te, per farti sapere cosa stai muovendo…

    "Da qualche tempo concludo la giornata leggendo un blog di una ragazza malata che ha un temperamento forte e i suoi scritti  mi riportano alle cose importanti (a volte…quasi sempre…praticamente tutti i giorni… lavoro talmente tanto che la sera non mi resta nessuna energia per il mondo fatto di persone che mi circonda).

    Stasera nel suo blog ha riportato uno scritto tratto da un libro che mi ha colpito e mi ha un po' fatto sentire in colpa, per l'assenza verso di te, per l'assenza verso Paola (la mia ex vicina che è un po' giu'), per l'assenza verso altri amici…"

    Cara Anna Lisa
    credo che riuscire ad esserci e vedere le mani tese verso di noi quando hanno ancora forza per restare tese sia davvero importante (è così triste avere il rimorso di non aver sentito la richiesta di aiuto perchè assordato da una vita in corsa…).

    Un abbraccio

    Valentina

  18. questo è un post sacrosanto, sono l'esempio vivente dell'amico che sta in disparte per paura di sbagliare, di ferire, di fare un passo falso, e me ne rammarico, ma tu sai quanto bene ti voglio e sai che sono qui, se ti va una sera, quando stai bene potremmo mangiare un gelato.
    ti voglio bene,
    Erminio…

  19. Serena notte Anna Lisa. Che gli angeli veglino su di te e su tutti coloro che soffrono in questo momento.

    Un bacio

    Alessandra

  20. Sei una grandissima persona, e grazie per questi versi.
    Tropo spesso non ci rendiamo conto di tenere per noi le nostre vite, quando invece dovremmo condividerle con chi amiamo sempre, ogni giorno.
    Dopo non serve più.
    Un bacio

  21. CIAO ANNA LISA,  IERI HO AVUTO UN BATTIBECCO SU FB CON UN'INTELLIGENTONA CHE SOSTIENE CHE LA RICERCA CONTRO IL CANCRO SONO SOLDI BUTTATI NEL CESSO! TI HO COPIATO E INCOLLATO LE PERLE DI SAGGEZZA XCHE' VORREI UNA TUA, E NON SOLO TUA, OPINIONE IN PROPOSITO!! E' UN PO' LUNGO MA…..DIMMI TU!!!!!! BACI!!!!!! Silvia

    e leggi il libro capisci che non è ancora lontana..è sempre piu' lontana finche la nostra ricerca contro il cancro studierà come uccidere le cellule malate (che tanto poi loro imparano come riformarsi) invece di aiutare le persone a imparare a prevenire. come sempre c'è di mezzo il mercato..e stai sicuro che continueranno a venderti sempre piu' alimenti con estrogeni e sostanze tossiche e ti diranno di prendere antibiotici anche quando non servono..poi le nostre cellule impazziscono e invece di non metterci negli scaffali dei supermercati cose tossiche, ci chiedono soldi per la ricerca contro il cancro (inutile e cretina visto che poi si riforma, 1000 anni che studiano e non hanno concluso niente di niente) su come uccidere le cellule che si ammalano per quello che abbiamo mangiato, per lo stress che in sta società abbiamo quotidianamente che indebolisce il nostro sistema immunitario e ci leva ogni energia che servirebbe invece per far funzionare bene le nostre cellule. se aspettate che la società ci informi state freschi… imparate da autodidatti a come non ammalarvi, perchè se state ad aspettare che quei tanto bravi e inutili scienziati stanno a trovare il vaccino contro il cancro invece di informarci che la prevenzione è l'unico rimedio, avete le possibilità di ammalarvi che nella media ora sono altissime.
    se potete..non date neanche un euro in beneficenza per la lotta contro il cancro.. che smettessero invece di venderci veleno invece di chiederci soldi per curare qualcosa che ci fanno venire!
    avete un ottica molto allopatica che non vi permette di vedere le cose in altro modo.
    Un po' come per tutto purtroppo…ci raccontano la storiella dell’orso è ci bombardano la mente e noi diamo per scontato che sia il giusto, la cosa migliore perché l’hanno detto in pubblicità, al tg ecc… e si sa che non è quasi mai cosi ma continuiamo a crederci.

    In america hanno iniziato 1 anno fa a fare prevenzione contro il cancro con pubblicità, hanno capito anche loro che educare le persone a mangiare sano è piu’ importante che pagare scienziati ad una lotta inutile.

    Vi siete mai chiesti perché ogni tanto danno la notizia al tg che si è trovato un rimedio contro il cancro e poi non se ne sa piu’ nulla? Passano 3 anni e ridanno un'altra notizia e poi il nulla…ve lo siete mai chiesto il perché?

    Ci stanno libri che spiegano tutte queste cose.

    Grazie alle ricerche della medicina (e nessuno nega che grazie a dio esiste, serve sempre) tua madre è ancora qui e sempre grazie alle ricerche scientifiche farmaceutiche, chimiche alimentari ecc.. tua madre si è ammalata.puo’ ringraziare doppiamente. 

    Purtroppo ci stanno moltissimi studi che dicono che uccidendo le cellule malate insegniamo al nostro corpo a resistere a qualsiasi attacco esterno chimico nel tempo, le cellule hanno una loro intelligenza e imparano..la medicina purtroppo questo non lo vuole riconoscere e pensa chela cellula non impari, è convinta che ucciderla sia l'unico modo.

    Le cellule imparano e si riammalano..ecco perchè non sono mai riusciti a sconfiggere il cancro fino ad adesso, allungano la vita ma sempre piu' gente si ammala e dopo operazioni e chemio sopravvive qualche altro anno e si riammala nuovamente..perchè? 

    perchè se una cellula impazzisce non impazzisce cosi per sport..ma perchè di base il corpo della persona ha un sovraccarico o una carenza che porta le cellule a non poter svolgere + bene il proprio lavoro e cosi impazziscono .I medici neanche vi dicono che le vostre cellule hanno un problema e va risolto anche dopo avervi tolto la parte malata.
    Vi fanno la chemio o la radio che cosi aggredisce ancora di piu’ le cellule rimaste “sane” ed è questione di tempo perché si riammalano.

    ogni modo…non ve lo dico da persona ignorante, studio naturopatia e sull'argomento abbiamo fatto moltissime lezioni, ho letto molto sull’argomento, e basta leggere… ci stanno moltissimi studi a riguardo, moltissimi libri, moltissime ricerche da medici stessi che hanno capito che non funzionava..tantissime ricerche che dimostrano come la ricerca scientifica che noi alimentiamo con soldi stia sbagliando a insistere ad andare nella stessa direzione da decenni. 

    su 100 che ne salvano se ne ammalano altri 800…e di decennio in decennio le statistiche parlano chiaro, negli ultimi 60anni i casi di cancro sono sempre di piu’, e se prima si ammalavano solo gli anziani ora si ammalano anche i bambini..ma il perché non ve lo chiedete? non puo' funzionare cosi! vi invito a leggervi questo librohttp://www.macrolibrarsi.it/libri/__un_futuro_senza_cancro.php 

    purtroppo molta gente non sa e non si informa..ma è i nostro futuro, siamo noi che possiamo fare in modo di non portare le nostre cellule a non impazzire, invece di dare soldi a coloro che per motivi economici/politici non vogliono capire perchè il nostro corpo si ammala ma studiano solo come fare ad uccidere la partre malata..

    il cancro non è un virus, non è un corpo estraneo che si invade di noi..è il nostro stesso corpo che impazzisce perchè c'è qualcosa che non va. perchè non capire cosa c'è che non va? perchè siamo svogliati e ci fidiamo di chi ci vende l'aspartame (sostanza tossica che sta in moltissimi alimenti che quotidianamente prendiamo come le gomme da masticare) 

    e ci fa una pubblicità tutta colorata con una canzone carina. un mulino bianco come sfondo e dei visi sani e belli a dirci quanto fa bene. 

    Non voglio convincervi, ognuno fa cio' che vuole..io il mio percorso l'ho già scelto e per quel che posso cerco di informare le persone che mi stanno vicino.pero’ non siate cosi convinti su quello che vi rifilano in tv, infomratevi..per voi stessi. ciao

  22. Buongiorno Anna Lisa! ti auguro una fantastica giornata!! Ele da Varese

  23. buon giorno mia cara! che sia una giornata di sole

    sacrosante parole, questo post !!
    come vorrei tu potessi girare per le scuole e incontrare un po' di adolescenti e gridarglielo tutto questo!!
    varrebbe piu di mille lezioni di storia o di matematica!
    comunque un giorno pubblicherai il libro del blog, giusto? e lo faremo adottare come libro di testo !!

    intanto grazie e una bracciatona
    Oriella

  24. Buongiorno Anna Lisa 🙂
    Molto tristi quelle parole, ma vere

  25. Io ti voglio bene e ti ammiro….sono da sempre terrorizzata all'idea del male in genere, ipocondriaca all'ennesima potenza, di quelle che solo al pensiero di un'eco hanno l'ansia…. Beh…da quando ti conosco penso che accetterei più serenamente la malattia facendomelo insegnare da te…. Un bacio stella luminosa :o*

  26. Ciao Fata Luminosa,
    Sei energia pura! Energia positiva….. incredibile! Più ti leggo e più mi rendo conto che stai diventando un faro per tutti, una fonte inesauribile di forza…
    Dobbiamo tutti imparare da te……
    Un grande abbraccio
    Maria Grazia da Torino
     

  27. un bacio a te GRANDE DONNA…ti sono accanto…conosco bene la tua malattia,mi cugina si èammalata di tumore al seno quando aveva solo 30 anni,ha fatto chemio…radio…ha avuto una recidiva…non potrà avere figli ma ora ha 39 anni…ed è qui….si è sposata mentra faceva la chemio,pensa lui quanto la ama…e ora da gennaio ha con sè una bellissima bambina adottata….è la sua gioia…di questo male si guarisce,si può tornare a vivere..lei ha paura..ogni volta che ha i controlli..avrà sempre paura..ma è come te,forte…bella…solare….io lo dico sempre tutti dovrebbero imparare da persone come voi….
    io ci sono….anna staccato lisa sei sempre nei miei pensieri,e se tutti i giorni prego per Simona (mia cugina) adesso ho qualcuno in più da ricordare…..
    ti affido a San Riccardo….protettore dei malati….se ti capita di andare dalle parte di Trivolzio in provincia di Pavia,c'è San Riccardo Pampuri..alla mia famiglia ha fatto molte grazie…è un posto incantevole e che da una pace assurda…..vacci anna staccato lisa….ti abbraccio forte…ma proprio forte come farei con Simona….
    lotta con tutte le forze che ha…sono con te ♥

  28. Hai ragione tu,la paura di sbagliare e' sempre tanta ma..oggi che siamo vive…ti voglio stringere forte. 
    Pat

  29. meravigliosa!

    sempre felice di leggerti

  30. "Stare accanto ad un malato di cancro è estremamente difficile."

    gia alla prima riga mi son mesa a piangere…..
    grazie, cer come sei e per come ci comprendi.
    grazie, per l'aiuto che ci dai ogni giorno.
    grazie, per essere così speciale.
    grazie

    un bacio

  31. Ciao Anna Lisa,
    ti leggo da un pò e devo dire che sei meravigliosa per il coraggio e l'ironia con cui stai affrontando questa terribile "bestiaccia"…
    Anche io sto avendo a che fare indirettamente con questo terribile male:mia madre si è ammalata un paio di mesi fa ed è un dolore immenso vederla soffrire ed essere così impotente nei suoi confronti ….Infatti mi ritrovo tantissimo nelle tue parole di ieri…. :"non sai cosa fare, che cosa dire, come comportarti. Hai paura di essere inopportuno, di sdrammatizzare troppo o di rattristare troppo".

    Buona giornata tesoro e rimettiti presto in forze..

    un abbraccio forte forte
    Laura
     

  32. sono capitata qui per caso ma voglio dirti che sei grande anna lisa tutto staccato sei grande e stupenda

  33. ciao anna lisa…ti sto leggendo tanto in questo periodo e sei meravigliosa! riesci con le tue parole, a emozionarmi e a trasmettere la tua gioia di vivere!  tu sei davvero speciale . Un abbraccio

  34. Ciao AnnaStupendaLisa!!!
    desidero "con rabbia" che tu ti rimetta presto superando questa ultima chemio come hai fatto altre innumerevoli volte. Sai, ho recuperato in rete una tua foto, bellissima: un viso mezzo coperto dal tuo braccio, due occhi STUPENDI,  e sullo sfondo due altalene. l'ho cercata, la foto, perchè avevo proprio bisogno di stampare nella mia mente i lineamenti di una persona assolutamente SPECIALE che mi obbliga, finalmente, a riflettere su una merea di cose. Grazie di esistere, ti voglio proprio bene!!

    ALBANEVOSA

  35. Anna Lisa,

    ma il tuo qualcuno ti legge le notizie cazzate dai quotidiani (specie la cronaca locale e il gossip) per fare 4 risate insieme?

    Sembra una cavolata, ma con mia moglia funzionava! :-))

    E come dici tu: assistere un malato/a di cancro non è facile, tu stai combattendo la guerra in trincea ma il tuo Qualcuno ela tua Mamy ti portano rinforzi ogni giorno. sono le tue seconde linee.

    E pure loro hanno bisogno di supporto, ricordalo a chi ti viene a trovare.
    Anzi in certi momenti è inutile e quasi dannoso che qualcuno ti venga a trovare ed è più prezioso che la tua Mamy e Qualcuno abbiano supporto per aiutarti meglio.

    Un abbraccio grandissimo. Sei forte!

    Furetto.

  36. Un saluto caro, Anna-staccato-Lisa, e un abbraccio materno, con tutto il cuore.

  37. io ti ammiro. e grazie

    vale

  38. non sentirti mai in imbarazzo per tutto l'affetto e i pensieri che ricevi.
    Da estrani e non.
    Tu dai a noi molto di più di quanto ricevi .. questo è poco ma sicuro.
    Sei l'incarnazione della donna che tutti vorremmo diventare.
    Forta ma fragile, genuina ma "perbene", ironicamente lamentosa, altruista, buona .. e attraverso le tue frasi ed i tuoi racconti sai dare lezioni di vita che nessuno meglio di te riesce a dare.
    Ti penso spesso .. ma non come "persona con il cancro" bensì come "ragazza dalla quale prendere esempio".
    Le mie parole non sono gratuite .. le dico perchè le penso e perchè attraverso i tuoi racconti si capisce tanto di te.
    Un forte abbraccio

  39. Ciao Anna Lisa,
    mi chiamo Pamela, appena ho letto il tuo blog ho deciso subito di scriverti, sia per la tua grande forza, sia per le tue parole ma anche e soprattutto perche' anche io come te ho avuto un tumore mammario maligno all'eta' di 22 anni. Ora ne ho 29, sono passati alcuni anni dai trattamenti, ma ci sono cose che ci porteremo dentro x sempre, e come dici tu, soprattutto l'amore dei nostri cari, e l'amore per le piccole gioie che la vita ci riserva. Ti ho sentita da subito molto vicina, tutto cio' che tu senti lo sento e l'ho sentito anche io. Grinta ne abbiamo da vendere, ma soprattutto voglia di vivere.
    Un forte abbraccio, ci sono…
    Pamela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...